La consapevolezza in un fiocco di neve

David-Bazan-Christmas-7in Quante cose diamo per buone senza verificarle? Immagino tante, forse troppe.

Oggi ho scoperto che il luogo comune che vuole il lessico degli eschimesi ricco di termini per indicare la neve è falso. Questo popolo ha soltanto 2 parole base per indicarla: Aput, che significa neve sulla terra, e Qanik, che significa neve nell’aria, ossia fiocco di neve. Tutte le altre parole sono dei nomi composti da questi due morfemi qua.

Quante altre cose che sottilmente e anche inconsapevolmente popolano il nostro mondo interiore e servono da guida per dare ordine a quello esteriore si basano su certezze inesatte?

Forse il dilemma può rispecchiarsi in questo famoso koan:

Se un albero cade nella foresta, ma non c’è nessuno, fa rumore?

 

 

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Unisciti ad altri 364 follower

liebster award
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: