I was in love with you

Fall-2000-414x582Oggi sono insofferente, imprigionata nelle mie memorie ossessive e dunque autolesionista…. Ancora?! direte voi, lo so, questo è l’ultimo post della serie, poi via con i soliti argomenti, ma capite, che cosa te ne fai della moda se hai un cuore perforato (Concedetemi un po’ di melodramma, su, se non altro per aver riletto la sarcastica Dorothy Parker)

perforated

Mi dico che forse ho sognato tutto il belloPicture 6 main-au-collet-1955-11-gLauren+Bacall+Bogart+The+Big+Sleep+

oppure che quando la situazione ha preso una piega infelice io dormivo e per questo ora non me ne capacitoaudrey sleep ninaleen

Razionalmente lo  so che probabilmente la diagnosi è questa:406346_450680504976528_932263005_n copia

e so anche che, quando metabolizzerò la grande saggezza del Piccolo Principe, tutto mi sembrerà un ricordo lontano, come una cartolina sbiadita:

1441447_639713896072156_381679577_n

e allora riabbraccerò la parte di me che amo di più, quella gioiosa e testardamente convinta che the best has yet to come.

67694800619630560_tGxnCYuA_c misseychelles-glamorous-spring-tumblr6

Foolish love o come sprecare energia emotiva

9c7926c639914a8d449db094d785344764308_548892015155376_1539505068_n copia 38f35fcce44216b9e20ea42271f1c91431cf7eb1e6be8a2e7485c220216cbc38c

Poi ci sono i buoni consigli che si traducono in buoni propositi, ma il cuore non è un organo senziente, è un organo abbastanza stupido e tirannico, abitato da un magma nebuloso e indecifrabile

28fe902b0ae73ec1d7b9a1546614e1a8 68cf7c09e44b20175275d0128316619e 2e7609028989c284ee1fffcc78e28e15

La perla di saggezza (anti sindrome di Rossella O’Hara) 28bba0811983beb8875dfef7e6e169e4

Il mantra: 578440_568054579915857_1439998308_n

Amore, un’arma impropria.

Io e lei siamo lì, che lottiamo,
come figure di un pittore del Cinquecento Nero.
Siamo lì,
abbrancati come una mantide che fa l’amore con un passerotto.
E, visti da lontano, sui pendii del fuoco arancione,
glaciale di quella nube alla periferia di Roma,
si potrebbe essere incerti se è coito,
sonno o duello all’ultimo sangue.

Pier Paolo Pasolini

È in questo silenzio di circuiti che ti sto parlando.27027
So bene che, quando finalmente le nostre voci riusciranno a incontrarsi sul filo, ci diremo delle frasi generiche e monche; non è per dirti qualcosa che ti sto chiamando, né perché creda che tu abbia da dirmi qualcosa.
Ci telefoniamo solo perché nel chiamarci a lunga distanza, in questo cercarci a tentoni attraverso cavi di rame sepolti, relais ingarbugliati, vorticare di spazzole di selettori intasati, in questo scandagliare il silenzio e attendere il ritorno di un’eco, si perpetua il primo richiamo della lontananza, il grido di quando la prima grande crepa della deriva dei continenti si è aperta sotto i piedi di una coppia di esseri umani.

Italo Calvino

525275_540713725973205_1630884519_n copia 2E quando tutti se ne andavano
e restavamo in due
tra bicchieri vuoti e portacenere sporchi,
com’era bello sapere che eri lì
come una corrente che ristagna,
…sola con me sull’orlo della notte,
e che duravi, eri più che il tempo,
eri quella che non se ne andava
perché uno stesso cuscino
e uno stesso tepore
ci avrebbero chiamati di nuovo
a svegliare il nuovo giorno,
insieme, ridendo, spettinati.

Julio Cortázar

13830bb7ec8a387fe21f88234902e59e


64308_548892015155376_1539505068_n copia 3

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 369 follower

liebster award
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: