Colapesce, un universo di emozioni in cui tuffarsi

Colapesce è un personaggio del folklore popolare, soprattutto del sud Italia, che incarna un ragazzo in grado di vivere in mare senza respirare.images

La leggenda è antica, risale al XII secolo e ne esistono numerose versioni.

Eccone alcune.

Ce chi dice che fosse un uomo-anfibio, che esplorava i fondali marini alla ricerca di cose preziose fino a quando fu costretto ad uscire dal mare per incontrare  il re di Sicilia Guglielmo II e ne morì, proprio per il cambiamento di elemento.

Un’altra versione vuole il re di Sicilia, sempre Guglielmo II, ordinare a un pescatore pugliese, Nicola detto Colapesce, di fare ripetute e continue immersioni per scovare i tesori sepolti nel mare, ma quando il pescatore si accorse di un mondo bellissimo nascosto sotto il pelo dell’acqua, decise di non risalire più, soltanto di tanto in tanto  per chiedere ai naviganti dell’olio per la sua lampada.

La versione napoletana è la più interessante. Una madre esasperata dalle continue immersioni del figlio in mare, lo maledice e così il ragazzo si trasforma in pesce con la pelle argentea di squame.colapesce

Anche Italo Calvino subì il fascino di questa storia e racconta di quando Federico II di Svezia mise alla prova l’abilità da sommozzatore di  un ragazzo, soprannominato Colapesce. Il re, recandosi in barca in mezzo al mare,  gettò prima una coppa d’ora, che Colapesce prontamente recuperò, poi la sua corona, ugualmente riportata dal ragazzo e infine un anello, che scomparì nel profondo del mare insieme al ragazzo-pesce.

Questa leggenda mi è stata suggerita da un cantautore, Colapesce, dopo aver scoperto un suo album dal colapesce_corrado_cavarra-2012 titolo per me bellissimo “Un meraviglioso declino”.14749-1-il-meraviglioso-declino-di-colapesce

Tra le tante bellissime canzoni, ho scelto questa, Quando tutto diventò blu. Come resistere  a queste parole:

Costeggiando la via
Pensi a come affrontare il tuo turbamento
Con i dadi scoprirai
Come impostare la giornata

Sopra gli archi e lo smog
Hai cercato i tuoi sogni
Come un nuovo Astolfo sulla luna arriverai
Per dare un senno al tuo destino

Hai studiato per chi ti darà
La quota per restare a galla
In questo mare
Nuoti e piangi
Nuoti e piangi

Annunci

Informazioni su Missandry

Vorrei vivere a metà tra un romanzo di Ellroy e Mad Men, uscire con Mick Jagger e teletrasportarmi tra New York e Parigi. E visto che ho 30 anni, reggere benissimo svariati martini dry.

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 369 follower

liebster award
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: