Another skill, versatile.

versatile_blogger_awardOggi la pioggia ha pensato di lavare ben bene i miei fiori, ma poi a metà mattina ha deciso di ritirarsi, lasciando il posto a un bel sole. A quel punto non ho potuto mettere da parte il broncio da pioggia-blues e sorridere. Quale momento migliore, allora, per ringraziare l’autrice sweet & smart del blog seunanottedinvernounlettore che è stata molto simpatica a nominarmi per The Versatile Blogger, ta-da!

Grazie, grazie, grazie! In omaggio a questo bellissimo blog, che dal nome, seunanottedinvernounlettore, rivela la voglia di affrontare l’universo libri con la cassetta degli attrezzi rubata a Calvino, anch’io espleto l’award elencando a mo’ di indizi  7 libri che rileggo con piacere.

  1. Non sono Sidney Poitier – Percival Everett
  2. Duluth – Gore Vidal
  3. Sei pezzi da mille – James Ellroy
  4. Ho pensato che mio padre fosse Dio – Paul Auster
  5. Stupori e tremori – Amelie Nothomb
  6. La scatola nera – Amos Oz
  7. America amore – Alberto Arbasino

A mia volta nomino 7 blogger e li invito a scrivere  e svelare 7 informazioni personali (nei limiti) oppure 7 libri che amano:

1. suibhne

2. michelemoriccidesigner

3. pioggiadipensieri

4. artmovestheworld

5.isteriazero

6.laganimakeup

7. italianamentescoretta

Come tutti gli award, scrivete un post ad hoc per ricevere ed espletare tutto quello che l’award implica.

 Congrats!

Annunci

Informazioni su Missandry

Vorrei vivere a metà tra un romanzo di Ellroy e Mad Men, uscire con Mick Jagger e teletrasportarmi tra New York e Parigi. E visto che ho 30 anni, reggere benissimo svariati martini dry.

16 risposte a “Another skill, versatile.

  1. Alessandra - L'angolino di Ale

    Complimenti per il premio! Ho letto anch’io “Stupori e tremori” di Amelie Nothomb, molto carino 😉

  2. grazie 🙂 della Nothomb ho letto quasi tutto, ma questo libro è uno dei miei preferiti e l’ho letto pure in francese (un atto d’amore, visto che la mia conoscenza del francese è minima e da autodidatta).

  3. seunanottedinvernounlettore

    Interessante la scelta di Auster, complimenti 🙂

  4. se ti capita ti consiglio di leggerlo, è un testo nato dalla trasposizione di un programma radio tenuto da Auster e sapere che le storie narrate sono vere fa un certo effetto; a me ha dato modo di interrogarmi su una serie “grandi” tematiche in una maniera molto “semplice”

  5. Pingback: Grazie per ogni nomination | Amù

  6. Grazie per aver elencato il mio sito internet http://www.michelemoriccidesigner.com
    Ammetto che non ho mai partecipato a questi concorsi e ne sono lunsingato.
    La tua selezione di libri mi ha incuriosito molto. Sicuramente qualcuno finirà nella lista dei libri da leggere. ^_*

  7. è un bellissimo sito, pieno di spunti interessanti! Sono contenta che alcuni titoli ti abbiano incuriosito, se mai dovessi leggerne qualcuno mi fa piacere sapere cosa ne pensi 🙂

  8. un blog meritatamente premiatissimo, grande Amù!

  9. Grazie. Complimenti anche per il tuo. Ho una pila di libri da leggere sul comò ma appena mi sarò liberato e avrò letto uno della tua selezione non mancherò!
    ^_*

  10. Vorrei ringraziarti ancora per avermi segnalato. Non penso mai di meritare premi o riconoscimenti, ma capita che qualcuno la pensi diversamente da me. Meglio così.
    Vorrei anche dirti che, tendenzialmente, non faccio post ad hoc in queste occasioni, non alimento la catena. Però, in questo unico caso, visto che sei te, ci sto riflettendo. Grazie ancora ed un saluto a tutti. Buona giornata.

    r.

    P.s. rinnovo i complimenti per il tuo blog…

  11. bene, potresti scrivermi qualche titolo, a me piace molto lo scouting di autori del passato e attuali. buona letture 🙂

  12. Ciao Roberto, grazie, mi fa piacere se ti piace il blog. Capisco cosa intendi, spesso anch’io provo quella sensazione, e non servono le rassicurazioni di chi ci è vicino, del resto quello che la mente fa solo la mente può disfare, dunque se siamo i sabotatori di noi stessi potremmo essere anche noi in grado di liberarci…detto questo, spero che questo omaggio serva a sgretolare il muro del non-me-lo-merito…per l’award fai quello che senti, del resto non è l’Accademia Svedese, eheh, ciao

  13. Ma come fai a sapere che mi chiamo Roberto? Solo per curiosità, eh! Per il resto: grazie ancora!

  14. ahah, FBI! perchè ti sei firmato R. e ho tirato a indovinare (non ti associavo a un Rodolfo, Rossano, Ron), una sensazione, lo so suona assurdo, ma è così

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 366 follower

liebster award
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: