Non c’è due senza tre

Non vorrei che questo post possa darvi l’impressione che essere Disgrace equivalga ad essere retrogradi, visto il rifarmi a dei proverbi, ma per riassumere quest’ultimo periodo, nulla è più calzante del classico “non c’è due senza tre”.

Ho un appuntamento con un ex boss, una donna. Voglio chiederle se l’intuizione che ho avuto per inviare in giro un po’ di CV per riposizionarmi è un’idea valida o meno. Non ho avuto modo di raccontare a nessuno questa mia idea e questo mio appuntamento, del resto sono stati giorni un po’ solitari e al ritorno avrò più elementi da raccontare per fare due chiacchiere con gli amici.

Durante il tragitto verso il suo ufficio, il bus sul quale mi trovo interrompe la corsa. Subito penso che il Fato abbia buone ragioni a non farmi andare a incontrare questa signora. Scopro poi che il Fato ha le sembianze di una giovane donna purtroppo incidentata col motorino.

Relativizzo subito il contrattempo, una stupidaggine mentre vedi una tua coetanea distesa sull’asfalto perchè un’idiota non ha rispettato la precedenza. Nel mentre, il bus riesce a farsi strada e a portarmi a destinazione.

Svolto l’angolo e chi incontro? Una collega. Una di quelle che ti stanno simpatiche e sulle quali conti, un’amica, una persona di cui ti fidi. La raggiungo e sconcertate ridiamo, un po’ per la sorpresa, un po’ per l’imbarazzo di essere state sgamate.

Poi un pensiero si fa strada: perchè la nostra capa ha dato lo stesso appuntamento ad entrambe senza farcelo sapere? Voleva gustarsi lo stupore sulle nostre facce quando io e la mia amica, ignare,  ci saremo incontrate nel suo ufficio?

Forse perchè  tutto è reality e siamo sempre alla ricerca di emozioni che possano scuoterci. O forse perchè ci piace immaginarci in un film, dove questo tipo di situazioni sono all’ordine del giorno. Che dire, sentirsi ad Hollywood val bene una gaffe.

Annunci

Informazioni su Missandry

Vorrei vivere a metà tra un romanzo di Ellroy e Mad Men, uscire con Mick Jagger e teletrasportarmi tra New York e Parigi. E visto che ho 30 anni, reggere benissimo svariati martini dry.

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: