La sindrome di Rossella O’Hara

Hai ragione Don, l’errore sta nel non voler vedere gli altri per quello che sono, ma nel volerli vedere così come ci piacerebbe che essi fossero, ossia in grado di soddisfare i nostri “needs”, le nostre esigenze.

Un po’ come faceva la mitica Scarlett, Rossella per noi italici, che prende uno come Ashley e lo trasforma nel tipo d’uomo che lei sogna. Rossella non si rende conto che lo sta idealizzando, ignora i tratti oggettivi che rendono Ashley quello che è di fronte al resto dell’umanità, ossia uno che non la ama e che francamente è agli antipodi dell’indole indomita della ragazza di Tara. Lei invece lo trasfigura alla luce del suo bisogno di sicurezza e di approvazione e allora patatrack, non si accorge che un Rett sarebbe molto più adatto a fare gioco di squadra e a soddisfare e completare i suoi bisogni e dunque a renderla felice.

Quante volte ci troviamo a voler vedere qualità  in qualcuno a noi vicino, soltanto perchè abbiamo il disperato bisogno di credere che questo qualcuno sarà in grado di darci quello che vogliamo?

Come diceva il poeta Lawrence Ferlinghetti “Open eye, open heart”

Annunci

Informazioni su Missandry

Vorrei vivere a metà tra un romanzo di Ellroy e Mad Men, uscire con Mick Jagger e teletrasportarmi tra New York e Parigi. E visto che ho 30 anni, reggere benissimo svariati martini dry.

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 366 follower

liebster award
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: